• en
  • de
  • it
  • hr
  • sl
Pola

Pola (in croato Pula, in sloveno Pulj, in istroveneto e veneto Poła, in istrioto Puola, in tedesco Pula) è una città della Croazia di 57.765 abitanti (al censimento del 2011), la maggiore dell’Istria.
Pola è un importante centro portuale. Tra le attività industriali prevalenti vi sono l’industria alimentare, i cantieri navali e i cementifici. Il monumento più importante è l’Arena (anfiteatro romano), che funge anche da simbolo per la città ed è tra gli anfiteatri antichi di età romana meglio conservati. Pola è sede vescovile con la Diocesi di Parenzo e Pola, suffraganea dell’Arcidiocesi di Fiume.

Monumenti e luoghi

  • L’Arena di Pola
  • L’Arena, simbolo della città, eretta nel I secolo sotto l’imperatore Vespasiano
  • Il Tempio di Augusto
  • La Porta Aurea (Arco dei Sergii)
  • La Porta di Ercole
  • Il teatro romano
  • Il Castello che sovrasta l’abitato
  • Il Duomo
  • La via Sergia, oggi Ulica Sergijevaca, strada principale che porta dall’Arco dei Sergi a piazza Foro
  • Piazza Dante Alighieri, oggi Danteov Trg, con la chiesa della Madonna della Misericordia, che dà l’abside alla via Sergia, e il palazzo delle Poste, in stile fascista
  • I Giardini
  • viale Carrara, oggi Mate Balote
  • La Facoltà di Filosofia dell’Università di Pola, costruita dagli austriaci nel 1915 come liceo femminile, poi divenuto il ginnasio-liceo “Carducci”
  • La chiesa della Madonna del Mare, oggi Gospa od Mora, sopra l’Arsenale, a lastre di marmo bianco e rosa, consacrata dagli austriaci nel 1898 come chiesa della marina
  • Il porto, tra Punta Cristo e Punta Fisella, con il cantiere navale di Scoglio Olivi

Fonte: Wikipedia